MARCATURA DEI PRODOTTI IN PIETRA AGGLOMERATA

Il 1° gennaio 2010 scatterà l’obbligo della marcatura per le marmette modulari in pietra agglomerata utilizzate per pavimentazioni e scale, sia interne che esterne.

La Norma di prodotto UNI EN 15285:2008 identifica gli obblighi del Produttore, che si possono sintetizzare come segue:

1. esecuzione delle Prove Iniziali di Tipo (ITT)
Servono a dimostrare la conformità del prodotto ai requisiti normativi e ai valori dichiarati. Le caratteristiche da dichiarare dipendono dalla destinazione d’uso del prodotto e sono comprese tra le seguenti:

◼︎ massa volumica apparente
◼︎ assorbimento d’acqua
◼︎ resistenza a flessione
◼︎ resistenza all’abrasione
◼︎ resistenza ad azioni chimiche aggressive
◼︎ aspetto visivo
◼︎ reazione al fuoco
◼︎ scivolosità
◼︎ conduttività termica
◼︎ resistenza allo shock termico
◼︎ coefficiente di dilatazione termica lineare
◼︎ resistenza all’urto
◼︎ resistenza al gelo
◼︎ stabilità dimensionale

2. redazione della dichiarazione di conformità
A valle delle Prove Iniziali di Tipo (ITT) il Produttore deve redigere una dichiarazione di conformità, che lo autorizza ad apporre la marcatura CE al prodotto.

3. Controllo di Produzione di Fabbrica (FPC)
Il Produttore deve implementare e documentare un sistema di FPC che gli permetta di controllare la qualità dei prodotti e di garantire che essi siano conformi ai valori dichiarati. Le caratteristiche che il Produttore sceglie di dichiarare devono essere verificate con le frequenze stabilite dalla Norma.


Il Laboratorio, Organismo di prova notificato ai sensi del D.M. 9 maggio 2003, n. 156 per le prove sui prodotti in pietra naturale, è a Vostra disposizione per qualsiasi informazione sull’applicazione della Normativa.